Ristrutturazione scala esterna Palazzo Rossi

Ristrutturazione scala esterna Palazzo Rossi

romano-osti-palazzo-rossi-scala-esterna-realizzazione-6

Come è a tutti noto in questa località si svolge la famosa Fiera, ufficialmente inaugurata nel 1673 e che anche ai giorni nostri è caratterizzata da un forte richiamo di pubblico, la Fira di sdaz (la fiera dei setacci) con origini che risalgono alla cultura contadina.

Nel 1773, così come riportato dallo storico Giambattista Comelli , il proprietario di allora, Camillo Rossi decise per la rimozione della torre d’angolo del Palazzo e riformò gli appartamenti interni.

lll

Lato Nord di Palazzo Rossi in affresco presente all’interno di una stanza

Le testimonianze dell’aspetto prima di questi interventi  sono rilevabili da alcuni dipinti
murari interni al Palazzo che raffigurano sul lato nord l’originale torre e l’andamento a gradoni della scarpata che collega il prato esistente a ovest, ove venivano tenute le fiere, e la zona del Giardino all’italiana posto sul lato nord del Palazzo, collegato da una scala visibile sul dipinto stesso (vedi foto a lato).

Queste immagini sono riportate sull’elaborato grafico di progetto, assieme a scatti fotografici della modesta scaletta in pietra esistente ormai impraticabile, visto che molti gradoni sono sconnessi o spezzati e che appoggiano direttamente sul terreno.

In questo contesto si inserisce il progetto di collocazione della scala all’esterno del Castello di Palazzo Rossi, in quanto tuttora viene utilizzato da parte della proprietà per ricevimenti, feste, matrimoni e quanto altro proseguendo in qualche maniera la vocazione ludica per cui era nato, infatti l’utilizzo della scala esterna, nasce dalla necessità di dare un comodo servizio all’accesso dei vari piani del Palazzo per fruire al meglio dell’ esterno, sia del Giardino all’Italiana (nord), sia del prato posto sul lato Ovest.

Nell’elaborare il progetto sì è dunque tenuto conto dei diversi aspetti morfologici degli elementi decorativi esistenti e come evidenziato anche dalle foto, si è tenuto conto dei materiali e delle forme che sono presenti nel Palazzo.
Pavimenti, scale, copertine, balaustre in pietra, corrimano in ferro sono facilmente individuabili in vari punti del Borgo e di Palazzo Rossi, che nel presente progetto si richiamano per dare continuità all’aspetto esistente.

 

Comments are closed.